Consulenza



Analisi istituzionale/organizzativa
L’Analisi istituzionale è un intervento che permette di elaborare la diagnosi che evidenzia i fattori hard e quelli soft dell’organizzazione, al fine d’inquadrare lo stato dell’arte dell’Azienda. L’analisi permette la rilevazione dei punti di forza e debolezza dell’Azienda e di presentare il piano d’intervento.
L’intervento di Analisi Istituzionale del Sistema Azienda sarà orientato a comprendere le seguenti dimensioni:
  • cambiamento e futuro
  • leadership ed istituzione.

La comprensione di questi aspetti permette di aver un quadro dettagliato della percezione dei soggetti organizzativi rispetto al sistema Azienda, del clima organizzativo, delle energie positive e i punti di forza esistenti in Azienda e della loro localizzazione, delle aree più deboli cui prestare maggiore attenzione, infine delle resistenze al cambiamento in atto.
Dal momento che l’analisi si effettua con le persone, predispone il terreno per apportare nelle persone e nei gruppi le trasformazioni di percezioni, sentimenti e atteggiamenti, necessari per lo Sviluppo Organizzativo.
In questo intervento infatti vengono analizzati tutti i processi organizzativi, come realmente si svolge tutta l’attività operativa,in particolare nelle varie dimensioni di Stile di Direzione, di Processi di Comunicazione, di Collaborazione e di Conflitto, di Cultura e Processi di Gruppo, di Formazione degli Operatori, dei sentimenti di Identificazione e di Appartenenza all’ Azienda come Istituzione, i vissuti dei soggetti nei confronti dell’Organizzazione.
Gli strumenti utilizzati si caratterizzano per il modo in cui il consulente imposta la relazione con il cliente-azienda. Tale modalità è la Process Consultation (Consulenza di Processo).

Le principali caratteristiche della Process Consultation sono:
1. L’atteggiamento del consulente è di ASCOLTO dei
  • bisogni profondi
  • vissuti
  • percezioni del problema
  • visione del cliente.
2. Il cliente partecipa attivamente insieme al consulente a tutto il processo d’intervento.
Il Coaching
Il coaching è un intervento di affiancamento operativo e gestionale costituito da una sequenza di passi ben definiti:

Fare diagnosi
  • Definire profilo richieste di competenze
  • Identificare “gap”
  • Enucleare punto specifico su cui agire
Concordare piano di azione
  • Definire l’obiettivo di apprendimento
  • Individuare le azioni di coaching
  • Verificare la fattibilità
  • Articolare un piano in un arco temporale
Attuare il piano di azioni
  • Utilizzare “gamma” di azioni
  • Dare continuità
Verificare risultato ottenuto
  • Raccogliere osservazioni del cliente
  • Fare “debriefing” dopo ogni azione svolta
  • Dare feed-back per consolidare apprendimento
Il Counseling
  • Favorisce la crescita del soggetto e dei gruppi
  • Permette di attivare:
    - le capacità decisionali personali rispetto alle scelte professionali
    - la valutazione delle differenti modalità utilizzabili per far fronte a situazioni di crisi.
  • Fornisce gli strumenti necessari per potenziare le risorse di ciascuno
Il processo di counseling enfatizza l’importanza dell’autopercezione, dell’autodeterminazione, dell’autocontrollo.
Il risultato finale è misurabile attraverso il grado in cui si riesce a rendere una persona capace di azioni positive, di renderla più soddisfatta, più in pace con se stessa, più consapevole.
Il Mentoring

Una tecnica di accompagnamento in un percorso di formazione per agevolare la carriera lavorativa, accrescere la cultura d’impresa, trasferendo conoscenze ed esperienze a partire dalla fase formativa fino all’avvio e al consolidamento d’impresa. Prevede un processo di trasferimento di conoscenze e competenze da un esperto (Mentor) ad un apprendista.

Esprimiamo graficamente queste tre dimensioni di intervento:
 
 
Ceccarello Innovazione S.r.l .- Via E. Chiaradia, 2 - 35134 Padova - Tel. 049 8649197 - Fax 049 8649092
info@ceccarelloinnovazionesrl.it - P.IVA: 03506960289        -- Legal Disclaimer --
Sviluppato da